Bergamo, la meraviglia a un passo da EXPO.

Partito dall’iniziativa congiunta tra il Comune di Bergamo e l’Università degli Studi di Bergamo, il progetto Bergamo Green è stato realizzato con l'intento di dare visibilità, al fine di facilitarne la messa in rete, ai canali alternativi di produzione e distribuzione di prodotti sostenibili (locali, biologici, km 0...) del territorio.


Bergamo Green è infatti pensato come un sito utile a cittadini e turisti alla ricerca di cibo che fa bene alla propria salute ma anche all’ambiente; agli amministratori locali che vogliono avviare nel loro territorio mercati agricoli che valorizzino e sostengano i produttori “vicini”; ai G.A.S., che con gli acquisti collettivi vogliono sostenere una produzione locale capace di tutelare la biodiversità dei territori; ai produttori, ristoratori e negozianti che con la propria attività vogliono partecipare alla transizione verso modelli agroalimentari più sostenibili.


Il progetto è il risultato della pluriennale collaborazione del gruppo di ricerca CORES (Consumi, reti e pratiche di economie sostenibili), il Comune di Bergamo (in particolare il Tavolo Agricoltura) e l'Orto Botanico Lorenzo Rota, ed è stato coordinato grazie al supporto amministrativo dell’Ufficio Progettazione Europea del Comune di Bergamo e realizzato grazie al contributo di Regione Lombardia - Direzione Agricoltura - per il progetto “Bergamo Hub urbano dell’agricoltura biodiversa”.


Le mappature dei G.A.S., dei mercati agricoli e dei produttori a filiera corta sono il risultato di un lungo lavoro di ricerca che ha riguardato l’intero territorio provinciale condotto da Francesca Forno (ora Università di Trento), Cristina Grasseni (ora Università di Leiden), Silvana Signori (Università di Bergamo) e Simon Maurano, Silvia Salvi, Chiara Demaldè e Francesco Vittori (Gruppo di ricerca CORES).


La mappatura degli Orti urbani e sociali, partita dalla città di Bergamo, è stata realizzata dall’associazione “Orti nel Parco” di Bergamo in collaborazione con il Comune di Bergamo.

L’Istituto museale Orto Botanico di Bergamo ‘Lorenzo Rota’, coordinato da Gabriele Rinaldi (direttore dell’Istituto) e Francesco Zonca, è responsabile della parte educativa e divulgativa del progetto Bergamo Green attraverso azioni rivolte al pubblico con lo scopo di comunicare al meglio il tema dell’agrobiodiversità a Bergamo e di mettere in contatto i cittadini con il mondo commerciale ed agricolo, oltre a contribuire a far conoscere i processi che stanno alla base della filiera alimentare, le piante, le varietà locali, il tema della stagionalità, le buone pratiche agricole e l’importanza del suolo.

L’individuazione dei “green shops”, ovvero dei negozi e delle attività commerciali che seguono principi di sostenibilità ambientale e sociale, ha preso avvio dalla zona del DUC (distretto urbano del commercio della città di Bergamo) e si è poi estesa a tutta la città di Bergamo. La mappatura è stata svolta grazie alla partecipazione degli studenti del corso di “Ricerca sociale e Consumi” (corso di laurea in Comunicazione, Informazione, Editoria) tenuto dalla prof.ssa Francesca Forno con la collaborazione della dott.ssa Chiara Demaldè.

Il materiale audio-video presente nelle schede del sito è stato realizzato da Valentina Moro e Gianluca Zanardi (studenti UniBG). L’unione di tutte queste informazioni su un’unica piattaforma ha l’enorme vantaggio di dare visibilità ai soggetti locali coinvolti nelle pratiche di produzione e consumo più sostenibili.

Siamo consapevoli che - sebbene il tanto lavoro fatto - siano molte le realtà non ancora comprese nella mappa, per questo contiamo nell’aiuto di tutti voi per la segnalazione di altre esperienze da includere nel sito.